Per una visione unitaria e integrata
della letteratura dell’arte e della conoscenza
Pagina facebook di Il ramo e la foglia edizioni Pagina twitter di Il ramo e la foglia edizioni Pagina instagram di Il ramo e la foglia edizioni Pagina youtube di Il ramo e la foglia edizioni
Per una visione unitaria e integrata della letteratura dell’arte e della conoscenza
Pagina facebook di Il ramo e la foglia edizioni Pagina twitter di Il ramo e la foglia edizioni Pagina instagram di Il ramo e la foglia edizioni Pagina youtube di Il ramo e la foglia edizioni

Notizie » ThrillerNORD: intervista a Timothy Megaride

Intervista [Libri] 19/09/2021 12:00:00

F.M.🎤 Scrivere sotto pseudonimo è sempre una scelta molto particolare, possono esserci i più svariati motivi. Ti andrebbe di raccontarci il tuo? Pensi che verrai mai allo scoperto?

T.M.🎤 La verità, per soggettiva che sia, è preferibile alla menzogna o all’ipocrisia. Noi abbiamo una specie di doppia identità, una filtrata dai nostri metri di giudizio e valutazione, l’altra soggiogata al vaglio altrui. È questa seconda che ci limita e ci condiziona perché vogliamo piacere agli altri, soprattutto se siamo amplificati dalla cassa di risonanza dei media. Così tendiamo a rappresentarci più che a essere noi stessi. In altre parole, diventiamo personaggi di una fiction. Rifugiandomi dietro una specie di anonimato, non sono tenuto a rappresentarmi in alcun modo; per altro verso, i miei lettori sono liberi di valutarmi senza il senso di subalternità e inadeguatezza che assai spesso accompagna il giudizio su personaggi noti. Di me posso dire che sono un vampiro, né più né meno di altri scrittori. Se mi espongo, nessuno mi offre spontaneamente la giugulare. Non conoscendo la mia natura, gli esseri umani coi quali interagisco mi offrono le loro vite su un piatto d’argento. Me ne impossesso e le rendo immortali (si fa per dire). Essere gente tra la gente dà qualche vantaggio.
Non verrò allo scoperto, né qui né ora. Mi piace davvero tanto tenermi lontano dal chiacchiericcio corrente. Mi concentro sul necessario, tralascio il superfluo. Rispetto le scelte altrui, gradirei che fossero rispettate anche le mie.

*

🌱 Ringraziamo Francesca Marchesani e ThrillerNORD per l’intervista a Timothy Megaride in relazione al suo nuovo romanzo “Adolesco”.
👇👀

Approfondisci: leggi l’intervista di Francesca Marchesani a Timothy Megaride »
Visita la pagina di Timothy Megaride