Per una visione unitaria e integrata
della letteratura dell’arte e della conoscenza
Pagina facebook di Il ramo e la foglia edizioni Pagina twitter di Il ramo e la foglia edizioni Pagina instagram di Il ramo e la foglia edizioni Pagina youtube di Il ramo e la foglia edizioni
Per una visione unitaria e integrata della letteratura dell’arte e della conoscenza
Pagina facebook di Il ramo e la foglia edizioni Pagina twitter di Il ramo e la foglia edizioni Pagina instagram di Il ramo e la foglia edizioni Pagina youtube di Il ramo e la foglia edizioni

Notizie » La copertina di “Le rovinose”

Nuova pubblicazione [Libri] 28/06/2021 12:00:00

🍃 Nella realizzazione dei nostri libri è sempre il nostro motto a guidarci: “Per una visione unitaria e integrata della letteratura dell’arte e della conoscenza”.
📔 Le nostre copertine sono parte integrante del libro, non sono commerciali, immagini acquistate da anonimi database, sono invece realizzate appositamente da artisti che leggono il libro e lo interpretano o da noi stessi che partiamo alla ricerca di quello che è l’attimo fuggente da impressionare sulla “pellicola digitale”, spesso è l’immagine a chiamarci, ci attendeva: “Ehi, psss, vieni… sono qui... ti aspettavo, scatta!”.
Anche la copertina di questo bellissimo libro, scritto con grazia da Concetta D’Angeli, ci attendeva, era un pomeriggio di agosto a Piazza del Campo a Siena, città in cui è ambientato il romanzo. Le due ragazze e il ragazzo della copertina erano lì quasi a specchio dei tre personaggi del romanzo, sembravano essere proprio loro, lì a riposo dopo aver faticato, per noi lettori, nelle parti assegnate loro da Concetta D’Angeli nella narrazione del romanzo, un po’ come degli attori dopo la loro rappresentazione teatrale, contenti ma anche affaticati, certi di avere fatto tutto bene, apprezzati dal pubblico.
Non ti resta che entrare nel romanzo, proprio come si entra in un teatro, con entusiasmo e aspettativa: leggi e segui le storie che s’intrecciano a cavallo degli “anni di piombo”. Buona lettura.

👇👀

Approfondisci: scopri di più su “Le rovinose” »
Visita la pagina di Concetta D’Angeli