Per una visione unitaria e integrata
della letteratura dell’arte e della conoscenza
Pagina facebook di Il ramo e la foglia edizioni Pagina twitter di Il ramo e la foglia edizioni Pagina instagram di Il ramo e la foglia edizioni Pagina youtube di Il ramo e la foglia edizioni
Per una visione unitaria e integrata della letteratura dell’arte e della conoscenza
Pagina facebook di Il ramo e la foglia edizioni Pagina twitter di Il ramo e la foglia edizioni Pagina instagram di Il ramo e la foglia edizioni Pagina youtube di Il ramo e la foglia edizioni

Notizie » “L’isola che non c’era”, un viaggio meditativo di Leonardo Bonetti

Intervista [Autore] 13/03/2021 12:00:00

✨👌 Ringraziamo “L’Armadillo Furioso” che ospita l’intervista di Francesco Bove, che pure ringraziamo, a Leonardo Bonetti in occasione dell’uscita del suo nuovo romanzo: “L’isola che non c’era” 📗📝📚🙋🙋‍♂️🧑‍🤝‍🧑

🎤 F.B. 👉 Il protagonista di questo romanzo è Leo, che approda su un’isola misteriosa che potrebbe offrire nuove possibilità di vita agli uomini. La questione che tu poni sul tavolo è chiaramente universale ma, secondo te, oggi, concretamente, quante possibilità di un’isola del genere abbiamo?
🔊👂 L.B. 👉 Quest’isola, come suggerisce il libro, esiste davvero, non è un sogno ma, semmai, la reale estensione del nostro desiderio dentro l’orizzonte del possibile. Questo perché una rivoluzione è sempre in atto e avviene sotto i nostri occhi senza che ce ne rendiamo conto. Non è solo una rivoluzione astronomica, ma esistenziale. Una rivoluzione che si compie passo passo e che, tornando al punto di partenza, ritrova gli stessi luoghi profondamente cambiati. Li si riconosce, è vero, ma non sono più gli stessi. Perché quest’isola è un po’ come l’opera di una vita. Il viaggio che facciamo partendo alla sua volta sarà la misura di quanto, restando fedeli a noi stessi, abbiamo trasformato il mondo dentro e fuori di noi. L’isola è una rivoluzione avvenuta senza che ce ne potessimo accorgere, il processo di una scrittura e la nascita di un mondo che non c’era.

👇👀

Approfondisci: leggi l’intervista su “L’Armadillo Furioso” »
Visita la pagina di Leonardo Bonetti